Metodo ROPA

Metodo ROPA

Il metodo ROPA è destinato alle coppie di donne in cui entrambe partecipano biologicamente nella gravidanza e vivono la maternità in modo condiviso.

ROPA significa ricezione di ovociti della partner, una procedura medica riproduttiva che in Spagna viene effettuata da 10 anni. Al giorno d’oggi il numero di donne che richiedono questa tecnica di riproduzione per diventare mamme è in costante aumento.

La tecnica del metodo ROPA è uguale ad una fecondazione in vitro con donazione di ovuli, ma in questo caso la donatrice non è anonima, ma la partner della futura madre. È una procedura veloce che in soli 15 giorni si può completare.

Passi da seguire:

  • Stimolazione ovarica. La madre genetica si sottopone ad un processo di maturazione di vari ovuli in un ciclo per aumentare il numero di embrioni risultanti e le probabilità di successo.
  • Preparazione dell’endometrio. Viene effettuata contemporaneamente alla stimolazione ovarica della madre gestante mediante un trattamento farmacologico che favorisce la crescita dell’endometrio preparandolo a ricevere l’embrione.
  • Fecondazione degli ovuli. Come stabilisce la legislazione spagnola, la fecondazione viene effettuata con liquido seminale di un donatore anonimo. Si cercano le somiglianze fenotipiche con la madre gestante: colore della pelle, capelli, occhi, ecc. e lo stesso gruppo sanguigno o compatibile.
  • Controllo degli embrioni. I nostri embriologi si occupano di controllare lo sviluppo degli embrioni  che si depositano in incubatori time lapse per osservarne l’evoluzione e selezionare gli embrioni con maggior capacità di annidamento da trasferire alla madre gestante.
  • Conferma della gravidanza. Dopo 15 giorni dal trasferimento, viene effettuato il test di gravidanza per confermare se vi è gestazione o meno.

Efficacia

Il tasso di successo di questo metodo è uno dei più alti tra tutti i trattamenti di riproduzione assistita ed oscilla dal 65% al 70%. Ciononostante, il successo della gravidanza è strettamente legato all’età e alla riserva ovarica della donna donatrice dell’ovulo. Un altro fattore importante da tener presente è lo stato dell’utero della donna gestante; qualsiasi patologia potrebbe diminuire le probabilità di gravidanza.

Scoprilo senza impegno





I sogni di sempre, più forza che mai.

Maggiori informazioni