Donazione di ovuli

Donazione di ovuli

I cambiamenti della società attuale hanno indotto molte donne a posticipare la propria maternità e, quando finalmente decidono di avere un figlio, si trovano di fronte a seri problemi di infertilità a causa dell’età avanzata e della scarsa qualità degli ovuli. Attualmente capita spesso di incontrare donne oltre i 40 anni che desiderano avere un figlio e scelgono un trattamento di ovodonazione per avverare il proprio sogno.

Il nostro programma di donazione di ovuli è pensato per donne che per motivi di età, cause genetiche, chirurgiche o per malattia, non possono avere un figlio con metodi naturali. I motivi possono essere diversi, ma il tutto si riassume in un funzionamento incorretto delle ovaie che non sono in grado di produrre ovuli o li producono con qualità insufficiente.

I progressi medici e biologici, insieme alla solidarietà di molte donne in piena età fertile, permettono la donazione di una cellula denominata ovocito per aiutare milioni di coppie in tutto il mondo a raggiungere qualcosa di così naturale, ma a volte così complesso: avere un figlio.

Nell’Unità di Riproduzione HLA Vistahermosa la donazione di ovuli è uno dei trattamenti più efficaci all’interno della riproduzione assistita e avviene nel massimo rispetto di determinati requisiti legali che stabiliscono il limite di età della donna (dai 18 ai 35 anni), gli studi ginecologici, ormonali e genetici e l’anonimato sia della donna donatrice che ricevente.

Donazione di Ovuli+ Fenomatch

Utilizziamo Fenomatch Platform, un’innovativa piattaforma con cui i nostri medici ed embriologi selezionano in modo oggettivo e scientifico il donatore o la donatrice ideale per i propri pazienti. +INFO>>

Procedura

Si tratta di un trattamento semplice che consiste in una prima valutazione dell’utero mediante ecografia vaginale e un test di trasferimento. Il risultato confermerà se sarà possibile l’annidamento embrionale.

È necessario fornire tutte le analisi e prelievi effettuati in precedenza, comunicare dettagliatamente la situazione riproduttiva della persona ed eventuali aborti, fecondazioni in vitro, inseminazioni, ecc.

Dopo aver raccolto e analizzato tutte le informazioni si decideranno le analisi da fare per poter migliorare le possibilità di successo. Ci troviamo all’interno di una struttura ospedaliera che ci permette di effettuare queste analisi in modo immediato.

Inoltre, è necessario analizzare la situazione riproduttiva dell’uomo mediante alcuni studi (analisi del liquido seminale, FISH di spermatozoi, frammentazione del DNA, cariotipo e seriologia). Se queste prove fossero alterate, si proporranno diversi trattamenti per poter migliorare il tasso di fertilizzazione: MACS (Colonna di Annessina), DGP o altre tecniche mediche.

Una volta concluso questo studio basico che richiede solo un giorno, si analizzeranno le caratteristiche fenotipiche: morfologia, sviluppo, proprietà biochimiche, fisiologia e comportamento per cercare la donatrice più idonea.

Le donatrici devono essere maggiorenni, giovani e sane, prive di malattie genetiche e disposte a voler aiutare altre donne a diventare mamme. La selezione della donatrice avviene in concordanza con la coppia ricevente: razza, gruppo sanguigno e caratteristiche fisiche. È importante sincronizzare la stimolazione ovarica della donatrice con la preparazione dell’utero della donna ricevente.

Pasos a seguir:

  1. Preparazione dell’endometrio. L’obiettivo di questa procedura consiste nel preparare l’utero al trasferimento dell’embrione o embrioni con la somministrazione di farmaci.
  2. Iperstimolazione ovarica della donatrice, prelievo mediante aspirazione dell’ovaio per ottenere gli ovuli e fertilizzazione con il seme del partner che può essere fresco o previamente congelato.
  3. Uso di ovociti previamente congelati e conservati in una banca di ovuli
  4. Trasferimento dell’embrione. Questo intervento non richiede sedazione, è una procedura indolore in cui i nostri ginecologi trasferiscono uno o due embrioni ottenuti attraverso un sottilissimo catetere e mediante ecografia per poter osservare la zona dell’utero più appropriata in cui depositarli.
  5. Prognosi. Dopo 12-14 giorni dal trasferimento, giunge il momento della conferma o meno della gravidanza. Un semplice prelievo del sangue confermerà se il risultato è positivo o negativo.
  6. Vitrificazione. È la procedura di congelamento degli embrioni in eccesso che vengono conservati nella nostra banca di embrioni.

Banca di materiale biologico

L’Unità di Riproduzione HLA Vistahermosa è l’unico centro in Spagna ad aver ricevuto l’autorizzazione amministrativa dell’Assessorato alla Salute per avere una banca di materiale biologico, un servizio che punta su una medicina di qualità e all’avanguardia.

La legislazione definisce la banca di materiale biologico come un ente senza scopi di lucro che conserva campioni biologici per la diagnosi o la ricerca, rispettando sempre rigorosi controlli di qualità.

La nostra banca di materiale biologico contiene una collezione di campioni di DNA di pazienti infertili unica in tutto il paese, proveniente da persone altruiste o da altri centri spagnoli che cedono i propri campioni per ricerche scientifiche.

La banca di materiale biologico dell’Unità di Riproduzione HLA Vistahermosa raccoglie questi campioni di DNA di donatori per recuperarne la mappa genetica senza interferire sull’anonimato. Considerando la scarsa probabilità futura di eventuali malattie, la conservazione dei campioni ci permette di studiare il DNA e valutare la situazione genetica del neonato per fornire maggiori informazioni sulla nascita e sviluppo del bambino, senza dipendere dall’ubicazione e anonimato del donatore.

Questo servizio è gratuito e garantisce l’accesso ai campioni alle persone riceventi in modo indefinito. Per ottenere un campione basta presentare un certificato medico ufficiale che sarà analizzato dai nostri genetisti.

Un programma di donazione di ovuli differente

Il programma di donazione di ovuli dell’Unità di Riproduzione HLA Vistahermosa si contraddistingue per 8 otto punti basici:

  1. Sicurezza e fiducia grazie alla struttura ospedaliera all’interno della quale si trova.
  2. Assicuriamo il trasferimento di embrioni, non un numero di follicoli od ovociti.
  3. Non condividiamo la stessa donatrice.
  4. Trasferiamo gli embrioni in fase di blastocisto (5º giorno di coltura) per garantire una miglior selezione embrionale e un elevato tasso di annidamento.
  5. Congeliamo solo gli embrioni in eccesso con elevato potenziale di annidamento.
  6. Manteniamo l’anonimato sia della donatrice che della ricevente.
  7. Proponiamo donatrici in tempi celeri, salvo in caso di fenotipi poco comuni.
  8. Siamo tra i primi ad avere una banca di materiale biologico con campioni di DNA delle nostre donatrici, unico a livello europeo.

Efficacia

La donazione di ovuli è uno de trattamenti in grado di risolvere il desiderio di maternità di molte persone. L’elevato tasso di successo raggiunge il 90% dopo tre cicli e i casi di gravidanza gemellare sono solo del 10%. Inoltre, ricordiamo che queste cifre non dipendono dall’età della donna e l’unico requisito per questo trattamento è avere un utero normale e un buono stato di salute, per cui rappresenta una soluzione per le donne che non hanno ottenuto buoni risultati con trattamenti convenzionali, riducendo il tasso di malformazione e di aborto

Scoprilo senza impegno





I sogni di sempre, più forza che mai.

Maggiori informazioni