Iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi (ICSI)

La ICSI è una variante della FIV che si realizza nel caso di ridotto numero e bassa qualità degli ovociti, liquido seminale con caratteristiche patologiche o dopo precedenti insuccessi nella fecondazione con FIV.

Questa tecnica consiste praticamente nell’iniezione diretta di un unico spermatozoide, selezionato previamente in laboratorio, all’interno di ogni ovocita maturo ottenuto dal tuo ovario. In questo processo è necessario che gli ovociti vengano prelevati e trasferiti in laboratorio per essere fecondati con gli spermatozoi del tuo compagno o di un donante. A partire da questo momento sarà necessario coltivare, per un minimo di due fino a cinque giorni, gli embrioni ottenuti fino a quando determineremo il momento per realizzare il transfer. Gli embrioni scelti (un massimo di tre) verranno trasferiti all’interno del tuo utero affinchè continuino il loro sviluppo.

Il resto di embrioni che si considerino sani saranno crioconservati per poterli utilizzare posteriormente in un altro ciclo che desideriate realizzare, oppure esiste anche la possibilità che li doniate a un’altra coppia o li cediate alla ricerca, così come delibera la legge Spagnola riguardante tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita.

Nel caso in cui tu abbia bisogno di seme di donante per questa tecnica, devi sapere che sono tutti maggiorenni, selezionati in funzione del gruppo sanguigno e delle caratteristiche fisiologiche che si richiedono, in maniera anonima e sono perfettamente studiati per scartar qualsiasi patologia congenita, genetica o malattia di trasmissione sessuale.

Il successo della tecnica dipende in gran parte dall’ età della donna. La percentuale di successo per ciclo è compresa fra il 55 e il 65%, sebbene in pazienti con età inferiore ai 35 anni supera il 70%.

Maggiori informazioni?

Potete telefonarci al +34 661 288 809.
Inoltre puoi scriverci utilizzando il nostro formulario di contatto

Tornare su