Sala Stampa

García Sagredo spiega le tecniche di editing genomico e le loro possibili applicazioni in Medicina della Riproduzione

Pubblicato in Rassegna Stampa

Questa procedura può modificare le alterazioni cromosomiche di un embrione e renderlo praticabile in modo che si evolva in una gravidanza

Con la tecnica rivoluzionaria di genomica edizione CRISPR / Cas 9 scoperto da spagnolo Francisco Mojica può fare tutto, ha detto José Miguel García Sagredo, un genetista e Accademico della Reale Accademia di Medicina nel suo articolo dal titolo ” Edizione genomica in cellule germinali ed embrioni “offerta presso l’ospedale Clínica Vistahermosa, dove ha illustrato le nuove tecniche di manipolazione genomica e le loro possibili applicazioni nella medicina riproduttiva. La conferenza è stata organizzata dal Dipartimento di Biomedicina Riproduttiva Vistahermosa Clinic, insieme con il Dipartimento di Biologia Cellulare presso la Facoltà di Medicina della Riproduzione e UMH e Genetica Vistahermosa di Alicante.

La tecnica Crispr / Cas9 consente di eliminare selettivamente le sequenze di DNA indesiderate dal genoma, tagliando i frammenti monouso. È uno strumento potente che consente di modificare le sequenze genetiche di esseri umani, batteri o piante in modo semplice, rapido ed economico, con il quale gli scienziati possono modificare i geni.

Questa procedura favorirà senza dubbio la ricerca biomedica nei prossimi decenni, che presto avrà risultati diretti a favore della salute umana. “Nel caso di malattie ereditarie causate da mutazioni in un gene, si arriva a tagliare la parte che è l’informazione che mutazioni e fermare la malattia”, spiega García Sagredo.

Nel campo della medicina riproduttiva afferma che “sta camminando molto lentamente e viene studiato in cellule germinali -óvulos e spermatozoi per prevenire la trasmissione di malattie ereditarie e embrioni non sono vitali, modificarle per renderle vitali ed evolvere in un gravidanza “.

Il rischio di alterazioni nel codice del DNA di un embrione è che questa mutazione trascende i suoi discendenti. Questo processo è chiamato “ingegneria della linea generazionale”, perché qualsiasi bambino geneticamente modificato trasmetterà tali cambiamenti alle generazioni successive attraverso le proprie cellule germinali. “L’ignoranza degli effetti che possono essere generati al di fuori del gene che viene modificato è ciò che attualmente impedisce l’alterazione della sequenza genetica nelle cellule germinali”, afferma García Sagredo.

Accademico indica che il progresso nella ricerca sulla manipolazione genetica delle cellule germinali e embrioni richiede un ampio accordo su ciò che è desiderabile in quanto potrebbe aprire un modo per introdurre questa tecnica per scopi medici che sono più discutibili come altera la fisica o la capacità intellettuale dei discendenti per il miglioramento umano.

A questo proposito, gli sforzi accademici che “da un punto di vista etico, l’Europa ha molto chiaro che cosa siglato l’accordo di Oviedo, dove previsto che non possono cambiare il genoma di una persona a meno che non è quello di curare le malattie” e sottolinea che “in questo numero i media hanno una grande responsabilità, nella misura in cui hanno la capacità di aprire dibattiti sociali per sapere cosa pensa la società di questa possibilità di miglioramento umano”.

Allegati

    Lascia un commento